Il Volo: le foto del concerto sold out alla Racio City Music Hall

Il Volo ha registrato nuovamente il sold out a New York, nella prestigiosa cornice della Radio City Music Hall, concerto di cui sono state condivise le foto.

Oltre 6000 persone hanno applaudito i cantanti italiani che, durante la loro straordinaria carriera, hanno scalato più volte le classifiche americane con il belcanto (il loro debutto discografico omonimo, nel 2010, entra nella Top Ten di Billboard USA).

Dopo il successo dei concerti nelle più prestigiose location in Europa e in Giappone – dove hanno registrato 3 sold out a Tokyo, Osaka e Nagoya – Piero Barone, Gianluca Ginoble e Ignazio Boschetto sono impegnati tra Canada e USA con ben 17 date (fino al 15 ottobre) per il loro tour “Il Volo live in concert”.

Si sono esibitiin location come il Fox Theatre di Detroit (oltre 5000 persone di capienza) e la Mohegan Sun Arena a Uncasville (10 mila persone). I numerosi fan americani in questi anni hanno visto i tre ragazzi duettare con artisti del calibro di Barbra Streisand e Placido Domingo, partecipare a We Are The World for Haiti di Quincy Jones, essere premiati ai Latin Billboard Awards a Miami e celebrati dalla PBS con il concerto a Matera, dell’estate 2019, e all’Arena di Verona, del 2021.

Il tour continua poi in Australia, dove Il Volo si era già esibito nel 2012, all’inizio della carriera, e torna in Italia a dicembre nei palasport!

Piero Barone, Gianluca Ginoble e Ignazio Boschetto sono accompagnati in questo tour dall’orchestra sinfonica e dalla band. Un concerto che unisce i classici de Il Volo, raccolti nell’album 10 YEARS, e nuovi brani estratti dall’ultimo disco IL VOLO SINGS MORRICONE dedicato al Maestro, un viaggio travolgente dentro l’arte di uno dei più grandi compositori del Novecento.

Qui le date aggiornate: https://www.ilvolomusic.com/tour/.

Queste le date nei palasport italiani:

15 dicembre 2022 al Pala Alpitour di Torino (recupero “10 Years – Live” del 16 ottobre 2021 e del 10 ottobre 2022 al Pala Alpitour di Torino)

17 dicembre 2022 al Mediolanum Forum di Assago, Milano (recupero “10 Years – Live” del 23 ottobre 2021 e del 3 ottobre 2022 al Mediolanum Forum di Assago, Milano)

23 dicembre 2022 al Palazzo dello Sport di Roma (recupero “10 Years – Live” del 20 ottobre 2021 e del 7 ottobre al Palazzo dello Sport di Roma)

I biglietti già acquistati in prevendita rimangono validi per le nuove date corrispondenti.

È disponibile su tutte le piattaforme digitali You are my everything (Grande amore), il nuovo brano de Il Volo, una vera sorpresa per i fan internazionali che è stato presentato in anteprima all’Eurovision Song Contest 2022 . Cantato alternando inglese e italiano, è un rifacimento rock sinfonico, a opera del Maestro Enrico Melozzi, della hit Grande Amore. Il Maestro ha sostituito i violini con le chitarre elettriche rivoluzionando l’arrangiamento e dando nuova vita a un brano che ha segnato la carriera de Il Volo. Un singolo in crescendo che si apre nel ritornello con una nuova energia rock!

Venditti & De Gregori: aggiunte nuove date al tour

Dopo il grande successo di pubblico e critica ottenuto con il concerto allo Stadio Olimpico di Roma e con la tournée estiva, Francesco De Gregori e Antonello Venditti il 5 ottobre saranno live all’Arena di Verona per l’ultima data nelle location all’aperto del loro tour, che riprenderà a novembre nei principali teatri italiani e a cui a grande richiesta, alle 24 date già confermate, se ne aggiungono altre 5 nelle città di Milano (23 gennaio), Bari (4 febbraio), Catania (8 febbraio), Firenze (22 febbraio) e Torino (27 febbraio).

I biglietti per le nuove date del tour saranno disponibili nei circuiti di vendita e di prevendita abituale dalle ore 16.00 di oggi, venerdì 30 settembre. Ulteriori informazioni sul sito di Friends and Partners

Queste le date del tour nei principali teatri italiani:

1 novembre – ROMA – Auditorium Parco della Musica

4 novembre – NAPOLI – Pala Partenope

7 novembre – CATANIA – Teatro Metropolitan

8 novembre – CATANIA – Teatro Metropolitan

12 novembre – BARI – Teatro Team

13 novembre – BARI – Teatro Team

18 novembre – ROMA – Auditorium Parco della Musica

21 novembre – MILANO – Teatro degli Arcimboldi

22 novembre – MILANO – Teatro degli Arcimboldi

26 novembre – FIRENZE – Teatro Verdi

27 novembre – FIRENZE – Teatro Verdi

3 dicembre – BRESCIA – Teatro Dis_Play

5 dicembre – MILANO – Teatro Degli Arcimboldi

7 dicembre – MILANO – Teatro Degli Arcimboldi

26 dicembre – ROMA – Auditorium Parco Della Musica

27 dicembre – ROMA – Auditorium Parco Della Musica

5 gennaio – MONTECATINI (PT) – Teatro Verdi

6 gennaio – MONTECATINI (PT) – Teatro Verdi

10 gennaio – BOLOGNA – EuropAuditorium

11 gennaio – BOLOGNA – EuropAuditorium

17 gennaio – TORINO – Teatro Colosseo

18 gennaio – TORINO – Teatro Colosseo

23 gennaio – MILANO – Teatro degli Arcimboldi (Nuova data)

30 gennaio – BERGAMO – Teatro Creberg

31 gennaio – BERGAMO – Teatro Creberg

4 febbraio – BARI – Teatro Team (Nuova data)

8 febbraio – CATANIA – Teatro Metropolitan (Nuova data)

22 febbraio – FIRENZE – Teatro Verdi (Nuova data)

27 febbraio – TORINO – Teatro Colosseo (Nuova data)

Il tour, prodotto e organizzato da Friends & Partners, dà al pubblico l’occasione di assistere a uno spettacolo unico ed emozionante, in cui Francesco De Gregori e Antonello Venditti danno nuova veste ai loro più grandi successi: canzoni che sono entrate nel cuore della gente, nelle storie delle persone, che sono la colonna sonora di intere generazioni.

Insieme ai due artisti sul palco una band che unisce i musicisti che da anni collaborano separatamente con i due artisti: Alessandro Canini (batteria), Danilo Cherni (tastiere), Carlo Gaudiello (piano), Primiano Di Biase (hammond), Fabio Pignatelli (basso), Amedeo Bianchi (sax), Paolo Giovenchi (chitarre), Alessandro Valle (pedal steel guitar e mandolino). Sul palco anche Fabiana Sirigu al violino e le coriste Laura Ugolini e Laura Marafioti.

Il coordinamento musicale è a cura di Guido Guglielminetti e Alessandro Canini.

De Gregori e Venditti hanno recentemente inciso e reinterpretato due grandi classici del loro repertorio e della storia della musica italiana, Peppino e La Donna Cannone, brani attualmente in radio e disponibili in digitale.

È disponibile in binge sulla piattaforma streaming discovery+ la serie Venditti & De Gregori – Falegnami e Filosofi, il racconto filmato delle prove che hanno visto impegnati i due cantautori romani prima della partenza del tour. Diretta da Stefano Pistolini, la serie in 6 episodi è un progetto inedito, realizzato in collaborazione con Caravan, Friends&Partners e New Sound City, che per la prima volta apre al pubblico il cantiere musicale dei due artisti alle prese con gli arrangiamenti delle loro canzoni più famose, e svela i loro caratteri, le loro diverse personalità e i loro spigoli in una lunga storia di amicizia e complicità musicale.

Disponibili sulle piattaforme streaming e in digital download, anche i brani Generale (https://smi.lnk.to/generale_) e Ricordati di Me (https://smi.lnk.to/ricordatidime), contenuti in un esclusivo 45 giri da collezione disponibile su Amazon.

Augusto Daolio: dal 7 ottobre una mostra in memoria dell’artista

Il 7 ottobre 2022, esattamente a trent’anni dalla sua prematura scomparsa, presso lo Spazio Gerra di Reggio Emilia, sarà inaugurata un’esposizione che racconterà la poliedricità di Augusto Daolio, fondatore e voce indimenticata de I Nomadi.

L’attività di cantante, di pittore, di poeta e di divulgatore sarà testimoniata grazie una serie di materiali (molti dei quali assolutamente inediti) tra cui disegni, dipinti, schizzi, taccuini di viaggio, fotografie, manoscritti e video, la maggior parte dei quali messi a disposizione dagli archivi personali di Rosanna Fantuzzi, compagna di Augusto Daolio.

Sarà un allestimento creato intorno a temi e parole chiave, fortemente caratterizzanti sia la produzione artistica che la vita di Daolio.

L’inaugurazione si terrà venerdì 7 ottobre alle ore 17:00 e l’esposizione sarà aperta al pubblico fino all’8 gennaio 2023 ad ingresso gratuito con offerta libera.
I proventi saranno devoluti all’Associazione Augusto Per La Vita e al CORE (Centro Oncologico ed Ematologico di Reggio Emilia).

Rosanna Fantuzzi ha dichiarato:

Ho sentito la necessità di aprire alcuni spazi chiusi da sempre, contenevano quel privato solo “nostro” che però ora era doveroso condividere con le persone, le stesse alle quali Augusto aveva offerto una grande parte di sé, con passione e affetto.

Beppe Carletti ha aggiunto:

Tutte le arti erano dentro di lui: pittura, poesia, musica. La sua voce grande e inimitabile veniva dal cuore, con il cuore Augusto parlava alla gente e scriveva testi, con la mano dipingeva.

Il giornalista Vincenzo Mollica ha spiegato:

Quando finiva di cantare i colori che aveva nella voce, Augusto li trasferiva su una tavolozza e con i suoi pennelli dipingeva con grande sincerità le sue verità. In lui canzone e pittura vivevano come vasi comunicanti… In tutto quello che ha combinato Augusto c’era poesia.

Diodato al Café de la Danse di Parigi

Diodato è approdato in Francia, al Café de la Danse di Parigi, regalando un concerto pieno di energia, talanto e simpatia.
Davanti a un pubblico molto italiano nonostante la location, il mancato vncitore dell’Eurovision 2020 (perché, ammettiamolo, le chance che avrebbe conquistato il pubblico come fatto con la sua esibizione a maggio durante le serate dell’edizione 2022 a Torino erano molto alte), ha proposto il giusto equilibrio tra malinconia, ironia e rock in grado di dare nuova forza anche a classici come Amore che vieni, amore che vai. Sono pochi i talenti che sono in grado di mettersi alla prova con un brano di Fabrizio de Andrè senza far rimpiangere l’originale, ma Diodato riesce nell’impresa e lo fa inserendo la canzone in una setlist che spazia tra sonorità e generi in modo naturale e coinvolgente, sottolineando tutte le sfumature di una personalità artistica ormai matura.


L’omaggio alla Francia è una parentesi divertente e piacevole all’interno di una selezione di brani in cui non può mancare Fai rumore, ma che fa apprezzare ancora di più rispetto alla versione album canzoni come Fino a farci scomparire, la significativa Essere semplice o la tagliente La lascio a voi questa domenica, ben costruita sul contrasto del ritmo leggere e un significato molto profondo.
La location intima e suggestiva crea la giusta atmosfera per un’ottima interazione con il pubblico che ha dimostrato di apprezzare il talento e il carisma di Diodato, accogliendolo letteralmente a braccia aperte per la sua interpretazione di Non ti amo più in platea, per la gioia dei presenti e un po’ meno del tecnico costretto a sbrogliare il filo del microfono.
La dimensione live, anche grazie alla bravura dei musicisti che lo accompagnano in tour, valorizzano tutti i punti di forza di Diodato che si conferma come uno degli autori e interpreti più meritevoli nel panorama musicale italiano degli ultimi anni.