The Rural Diaries di Hilarie Burton Morgan è più di un’autobiografia: fin dalle prime pagine è in grado di far immergere i lettori in un’atmosfera piena di calore e onestà.
Dopo aver letto solo il prologo, personalmente, ho inserito il nome dell’attrice nella lista delle celebrities che vorrei tra i miei migliori amici in una dimensione parallela: non solo da bambina aveva degli ottimi gusti letterari, ma è riuscita a realizzare un sogno che una parte di me ha sempre avuto, ovvero vivere in una residenza in mezzo al verde e occuparsi di animali e piante restando distante da una società in cui i rapporti umani sono numerosi e, nella maggior parte dei casi, purtroppo sporadici e superficiali. James Herriot, Cime Tempestose, Black Beauty e i paesaggi fantastici e meravigliosi di capolavori come Il Signore degli Anelli e le Cronache di Narnia hanno influenzato la mia infanzia e hanno reso incredibilmente semplice comprendere le motivazioni che hanno spinto Hilarie e Jeffrey Dean Morgan a trasferirsi in una fattoria nell’area dell’Hudson Valley.

A metà tra Stars Hollow di Una mamma per amica e un’atmosfera in stile campagna inglese, il mondo raccontato tra le pagine sembra quasi troppo idilliaco per essere vero e l’attrice riesce a descrivere gli abitanti, le difficoltà quotidiane e ciò che anima la comunità quasi come se fosse un romanzo, senza evitare di affrontare tematiche drammatiche come le molestie sessuali subite durante la realizzazione di One Tree Hill, i problemi di fertilità, lutti e sconfitte. Hilarie Burton ha uno stile di scrittura scorrevole e non esita a condividere le proprie emozioni, permettendo così ai lettori di seguire l’evoluzione della sua vita privata e professionale senza filtri. La presenza tra le pagine di consigli pratici, ricette e foto rende la lettura ancora più stimolante e The Rural Diaries trasmette progressivamente la sensazione di non stare leggendo, ma avendo una conversazione con un’amica che non si vedeva da tempo e con cui sei felice di riprendere i contatti scoprendo cosa le è accaduto negli anni in cui non si hanno avuto contatti.

Il racconto del modo in cui si è evoluta la storia d’amore con Jeffrey Dean Morgan è proposto con una, forse, inaspettata onestà, senza nascondere i momenti di difficoltà e i problemi di comunicazione che avrebbero potuto causare un allontanamento. La rappresentazione mai idealizzata del loro rapporto è uno degli elementi migliori dell’opera e rende impossibile non vedere i post condivisi sui social media dalla coppia con ancora più affetto e simpatia.
Al termine della lettura, davvero scorrevole e coinvolgente, diventa complicato non dover fare i conti con la voglia di trascorrere più tempo in mezzo alla natura o resistere alla tentazione di trovare un modo per ordinare i dolci di Samuel’s oltreoceano, per provare tutte le specialità del negozio e poter sostenerne l’attività anche a distanza.

*Nell’articolo è presente un link ad Amazon realizzato con il codice affiliato da cui il sito riceve, in caso di acquisto un piccolo guadagno. I contenuti non sono in nessun modo sponsorizzati